• slidecolturepro
  •  
  • UIkit gives you a comprehensive collection of features.

Le colture - S4C

Controllo del clima in serra


Il controllo di temperatura e umidità in serra è importante perché sono variabili chiave per lo sviluppo e le a crescita delle colture. La temperatura in estate deve essere abbassata per evitare danni alle colture con conseguente influenza sulle produzioni finali. Un incremento dell'umidità in estate permette invece una diminuzione nella traspirazione dell’apparato fogliare e nell’evaporazione di acqua dal suolo con beneficio per la coltura.

Uno studio condotto da NaanDanJain ha concluso infatti che nelle estati calde caratteristiche degli ambienti mediterranei, mantenendo una temperatura media giornaliera non superiore a 26° C e un’umidità relativa durante il giorno del 70%, ne traggono vantaggio sia l’impollinazione che l’allegagione con un aumento della resa finale del pomodoro.

Il controllo del clima in serra si base sul concetto di climatizzazione per evaporazione dell’acqua, la quale sottraendo calore all’aria circostante abbassa la temperatura interna della serra con beneficio per la pianta.

Nella tecnica di climatizzazione in serra è necessario considerare i seguenti elementi, al fine di ottenere un risultato ottimale:
  • Temperatura e umidità esterna
  • Dimensioni delle gocce
  • Si vuole abbassare la temperatura o alzare l’umidità?
  • Cicli di funzionamento.
La quantità di acqua da apportare per mantenere un certo livello di temperatura dipende dalla temperatura e umidità esterna, mentre l'altezza da cui viene distribuita influisce sulla dimensione delle gocce e sull'efficacia finale del trattamento.

Raffrescamento e umidificazione

Il controllo del clima è stato definito come un intervento sui livelli di temperatura e umidità interni alla serra. Tuttavia il raffrescamento e l'umidificazione non possono essere fatti contemporaneamente.

Per ottenere un' abbassamento della temperatura:
  • Ci deve essere sempre un buon ricambio di aria garantendo la ventilazione del'ambiente
  • Il nebulizzatore o micro-irrigatore deve essere installato il più in alto possibile per garantire l'evaporazione dell'acqua durante la caduta
  • Il sistema deve operare continuativamente ad intervalli ravvicinati: ciclo 2-3 secondi ogni 10-15 secondi di intervallo (fino a 30 secondi)
Per ottenere un' aumento dell'umidità:
  • Si deve evitare il ricambio di aria fra interno ed esterno
  • Il nebulizzatore o micro-irrigatore deve essere installato il più in alto possibile per garantire l'evaporazione dell'acqua durante la caduta
  • Il sistema deve lavorare per brevi impulsi ad intervalli più lunghi: ciclo 2-5 secondi ogni 60-90 secondi
Utilizzo dei nubulizzatori

controlloclima1Per il controllo del clima in serra NaanDanJain suggerisce l'utilizzo di nebulizzatori (fogger). Il Super Fogger è un nebulizzatore unico al mondo che si caratterizza per efficienza e performance. Disponibile nelle versioni a 2 o 4 uscite, è in grado di produrre gocce finissime (50-70 micron) ed è dotato di dispositivo antigocciolamento LPD integrato. Con il super fogger è possibile lavorare a due livelli di pressione, alta = 4 bar e media = 3 bar, che corrispondono al colore blu e verde, rispettivamente. Questo dispositivo è caratterizzato da elevato uniformità di distribuzione che si raggiunge il consiglio di NaanDanJain sulla spaziatura: 3-4 m tra le linee e 2-3 m sulla linea. Per garantire la massima copertura con la versione a 4 uscite è necessario adottare una disposizione triangolare mentre la versione a 2 uscite si adatta meglio per una copertura lungo una striscia.

Un' altra caratteristica importante del Super Fogger è la massima resistenza alle sostanze chimiche che lo rende anche un dispositivo utilizzabile per il trattamento in serra. NaanDanJain sottolinea che per il corretto funzionamento del Super Fogger sono fondamentali le operazioni di lavaggio e una massima attenzione alla qualità dell'acqua. E' infatti sconsigliato l'utilizzo con acqua ad alto contenuto di carbonati.

controlloclima2
Un'altro prodotto a disposizione per il controllo del clima è il Fogger a T. Per un migliore funzionamento si consiglia di utilizzarlo con il dispositivo Super LPD antigocciolamento (solo alta e media pressione), che permette di avere la linea sempre piena di acqua senza alcuna perdita e con possibilità di apertura e chiusura dell'impianto contemporanea. Come per il Super Fogger si tratta di un prodotto molto performante, e resistente alle sostanze chimiche.

Utilizzo dei micro-irrigatori

Il controllo del clima può essere svolto anche utilizzando i micro-irrigatori capovolti che NaanDanJain suggerisce per l'irrigazione in serra (GreenSpin, Hadar 7110 e Modular), anche se con risultati in termini di efficienza inferiori.

Infatti in questo caso il raffrescamento è dovuto al raffreddamento per evaporazione che si verifica per sottrazione di calore dagli organi vegetali quando l'acqua applicata su di essi viene convertita in vapore. Questo accade perché le gocce sono mediamente più grosse (80-120 micron). Anche il ciclo di funzionamento deve essere diverso: per poter dare il tempo all’acqua di evaporare dalle foglie (per evitare diffusione dei funghi) il sistema deve operare continuativamente ad intervalli lunghi con funzionamento di 50 secondi ogni 5 minuti di intervallo.

Con l'immagine che segue si vuole sintetizzare la differenza nell'effettuare il controllo del clima mediante l'utilizzo di nebulizzatori o micro-irrigatori.

controlloclima3

+ Scarica scheda PDF

+ Chiedi all'esperto